DEBRIS/DETRITI

#Ricerca Buenos Aires - by Sergio Racanati

0
sostenitori

€ 0
raccolti di € 300,00

57
giorni al termine

Supporta ora

Residenza d'artista

Sergio Racanati

Il progetto DEBRIS/DETRITI è il vincitore della residenza artistica del bando di concorso internazionale  “Officina Italiana” con sede a Buenos Aires.

Durante la residenza l’artista Sergio Racanati, realizzerà un film che sarà poi presnetato nella sua mostra personala a New York nella primavera del 2019.

Il film DEBRIS/DETRITI sarà il risultato di una serie di riflessioni ed indagini che mirano a sviluppare una modalità altra di intendere e leggere il SUD.

DEBRIS/DETRITI pone a fondamento l’esperienza che si realizza con l’incontro di micro-storie, micro-eventi e micro-comunità.

 

 

 

Sergio Racanati, nasce il 23 Settembre 1982 a Bisceglie (Bt).
Fin da subito, la cifra predominante del suo percorso artistico ha seguito l’approfondimento e l’analisi delle pratiche creative afferenti il contesto urbano, sociale, politico ed architettonico. I suoi progetti coinvolgono i temi della sfera pubblica, i comportamenti politici delle comunità, i rapporti tra memoria individuale e memoria collettiva, affrontati con gli strumenti di alcuni linguaggi artistici (performance, situazioni, installazioni, video, film).  Tra le recenti residenze artistiche a cui l’artista ha partecipato si segnalano:  
Living room a cura di SPAZIO Y/ Palermo - I (2018) durnate la Biennale di Manifesta 12 supportata da Puglia-Circuito del Contemporanea e Fondazione SoutHritage; DanceHaus+ /Milano I (2016); KYTA a cura di Shazeb Arif Shaikh/ Kalga_Himallaya_IN (2017); Museo Pino Pascali / Polignano a Mare - BA_I (2014); Harvard University a cura di Marcus Owens (2013); Z33 Contemporary Museum;?Hasselt_B (2012), Performance Space / Londra_UK; Edge Zones Foundation / Miami_US a cura di Charo Oquet, promossa da GAI - Associazione Giovani Artisti Italiani e MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI E DEL TURISMO - Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane (2013).  Vincitore del premio per la sezione Performance Art alla Biennale di New York diretta da Pietro Franesi e co-curata da Vjitaly Patsyukov e Lu Hao (2013), partecipa anchealla Biennale del Mediterraneo (2012), alla 7°Berlin Biennal, all’interno del progetto “Preoccupied” presso il KW Institute for Contemporary Art, Berlino_D (2013) e alla Bienal del Fin del Mundo / Mar del Plata _RA. 
 
Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui.