Sergio Racanati a Kyta, India

#Mostra - by Sergio Racanati

18
sostenitori

€ 505
raccolti di € 500,00

0
campagna terminata

KYTA è una residenza d'artista sperimentale a Kalga, Himachal Pradesh (India)

Sergio Racanati

Sergio Racanati, artista italiano, vive e lavora tra gli Stati Uniti e L’Italia.

Nel suo lavoro indaga il confine che esiste tra l’arte e il suo antagonista, l’attivismo politico , coesione sociale e immaginari poetici-sovversivi che alimentano il conflitto.

Sergio Racanati, si distingue per la sua capacità unica di costruire una relazione tra Arte e il suo antagonista , descrizione di contesti sociali e territoriali, attraverso performance e installazioni coinvolgenti.

KYTA, Experimental Collaborative Residence Program a Kalga Himachael Pradesh (India), è una residenza d’artista diretta e curata da Shabez Arif S.

KYTA (Karma Yatri Travel & Art) è una residenza d’artista alle pendici dell’Himalaya, questo territorio risulta infatti essere molto stimolante per l’immaginazione degli artisti e la produzioni di opere d’arte.

L’obiettivo è quello di costituire un villaggio, modello della contemporaneità, attraverso lo scambio di azioni e di pensieri.

La terza edizione di Kyta inizierà il 9 settembre fino al 16 ottobre 2016, in cui10 artisti provenienti da 10 discipline diverse creeranno insieme nuove opere, che andranno a far parte della collezione di Kalga.

Sergio Racanati è stato invitato a partecipare per la realizzazione di un film ideato e diretto da egli stesso.

Il Film unisce il linguaggio della performance e del cinema sperimentale, ponendo particolare attenzione all’ambiente naturale e a quello antropizzato.

Il crowdfunding oltre a finanziare la coproduzione del film, sarà uno strumento per instaurare delle relazioni tra artista e backer,  creando nuovi attori, nuovi promotori, nuovi pubblici che sostengono la sperimentazione di nuovi linguaggi artistici.

Questo il link della residenza:  http://sheikspear.wixsite.com

Sergio Racanati nasce a Bisceglie nel 1982 e lavora a Milano ed a Berlino. Si diploma allo IED di Milano nel 2004 con una Tesi intitolata " Apulia Motel's clero" ricevendo la lode.

Le "residence" più recenti di Sergio Racanati  includono:

2014 "Between Memory and History in Realms of Memory", curated by Charo Oquet Edge Zones Projects, Miami Beach, (F). Londra, Agosto 2012, "Performance space" dove egli continuò ad investigare le dinamiche degli spazi pubblici;

"Master Class Default" curato da Random e svoltosi a Lecce nel Settembre 2011, dove fra i curatori visitatori si annoveravano Alfredo Cramerotti, Andrea Lissoni, Lewis Biggs, Julia Draganovic. Nell'Agosto 2011 venne selezionato per il programma "residence" Amonte, curato da Ferdinand Mazzitelli in collaborazione con la Fondazione d'arte contemporanea sull'eredità meridionale, di Matera, durante il "residence" egli continuò i suoi studi e le sue ricerche riflettendo sulla relazione fra la produzione artistico-culturale e la capacità d'attivare processi partecipativi decentralizzati per la produzione di qualcosa che possa essere di stimolo e d'innesco nella creazione di nuovi sistemi economici ed ancora relazioni fra il territorio ed il nuovo pubblico.

Nel Maggio 2012 vinse la competizione pubblica d'arte ZONE FRANCA, prodotta dall'Associazione Culturale Eclettica, dalla città di Barletta, dal CAT della Regione Puglia, grazie a Giusy Caroppo, Anna Maria Giannone, Gabriella Ruta. 

Nel 2009, diede aiuto attivo e partecipò ad un progetto itinerante chiamato MDMA che rifletteva sui diversi modi di vivere, il progetto era promosso dalle città di Berlino, Milano e Brussels. Durante il 2007  fece parte della produzione del documentario THE VOICE OF SOUL realizzato alla fine del corso CIRCUS FILM SCHOOL HOLDEN a Torino, in collaborazione con Fandango. Nel periodo compreso fra il 2006 ed il 2007, ancora aiuto attivo e lo sviluppo di un progetto di ricerca sui giovani produttori di musica elettronica, musica tecno e musica sperimentale chiamato ABSTRACT ZONE, conclusosi con la creazione di una competizione musicale ad EX LOOP, spazio no-profit in Brussels, chiuso contemporaneamente alla fine della competizione.

La sue mostre personali includono:

Una resiliente operazione relazionale con il COLLETTIVO THE RUBBLE REBEL BARRACKS, con un saggio critico di Maria Paola Spinelli; 

"SEDUZIR_SEDURRE SEDUCE A WOMAN OTHER AND THAT ALONE SEDUCE A TIR" di Rose Marie Sansonetti, tenutasi nel 2010, dove le performance sonore, le proiezioni video, le fotografie e le installazioni coesistono in un'area di soli 350 metri quadrati, interrotti da quattro pilastri, nelle fondamenta di un'edificio; TOUGH GUYS di Peter Gaglianò; la camera di progetto "SANTA REPARATA" a Firenze; CHINA REMIX allo spazio Lambretto a Milano. 

Le mostre collettive includono:

VIDEODROME, una mostra sugli audio video internazionali, indipendenti, nello spazio del CSI Leoncavallo a Milano; VISION PARTY alla Galleria di arte contemporanea Blu Org di Bari; la 7a Biennale Berlinese (Giugno 2012) all'interno del programma "Pre Occupied", SEEK REFUGE PRECARIOUS SETTLEMENTS IN PLACES OF TRANSIT di Riccardo Lisi, Marta Casati e Philip Borella mostra collaterale alla Biennale d'Architettura a Venezia. 

CASA FUTURA PIETRA, curata da Giusy Caroppo, Polo Museale Diffuso della Regione Puglia, Palazzo Tupputi, Bisceglie (IT). 2015 Imagining New Eurasia Project, curato da Jihoi Lee, The Asia Culture Center, ACC Creation, Space 3, Gwangju, Republic of Korea.

SOUND SCAPE, curated by Vladimir Tatomir and Sanja Rotter, PM Gallery, Zagreb ( HR)

2014 MARI TRA LE MURA, curato da Museo Pino Pascali, Polignano a Mare (IT).

CENTRO-PERIFERIA, artista chiamato a partecipare  "Centre-Periphery" premio per giovani artisti  sponsorizzato da Fedeculture Exhibition group to Terme di Diocleziano, May, Rome (IT).

2013 SLIDELUCK, curato da 501c3 non-profit, giuria: Antonia Wright, Lolo Reskin, Ruben Millares & Casey Kelbaugh, Silvia Barisione Miami (F).

"FUORI ARTISTI 33 artisti celebrano la rivista Sodoma”, by Maurizio Bongiovanni Fondazione Fuori, Torino (IT) "Off site / Not in place", curato da  Cecilia Guida MAC - Museo d'Arte Contemporanea, Lissone (IT).  Miami Performance International Festival, curato da Charo Oquet, Eliu Almonte, Pancho Lopez, Edge Zones, Miami (F) ERRORS ALLOWEN, MEDITERRANEA16, giovani artisti di arte contemporanea alla biennale  curato da C.Bank, A.Castiglioni, N.Laggoune, D.Leccas, S.Veze / L.Associations, M.Trulli e C.Zecchi. Ancona (IT) NEW YORK BIENNALE ART, curated by Vjitaly Patsyukov and Lu Hao " La Mala Education", curato da Pietro Gaglianò, Biagiotti Foundation, Florence (IT).

2012 "Queering Traditions", curato da Giulia Casalini, London (U.K) All the Knives-Any printed story on request, curato da Abake (collettivo curatoriale) z33, Centrum of Contemporary Art and Museum, Hassel (B) Summer Residency, curato da C.Bean, S.Benjamin,K.Kubrik Performance Space, London (U.K) 7°Berlin Biennal,"Pre-Occupied" progetto speciale , KW Institute for Contemporary Art, Berlin (D)

http://www.peep-hole.org/ph/bookmachine/

http://momaps1.org/studio-visit/artist/sergio-racanati

http://www.arthub.it/?action=artista&ida=13&idart=Sergio+Racanati

https://vimeo.com/user5945052

https://www.facebook.com/events/727026084070829/

Photo credits, per la header image :Massimiliano Capursi

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui.